Europa segreteria.atma@gmail.com +13017448259 mutantitv

Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"

mercoledì 24 febbraio 2016

Congiuntivite: sintomi e rimedi in bambini e neonati

congiuntivite bambini

La congiuntivite è un’infiammazione che colpisce la congiuntiva, ossia la membrana che riveste la palpebra, e la cornea, la parte bianca dell'occhio, dando la caratteristica dei classici occhi rossi. Colpisce gli adulti, ma anche i bambini e i neonati. Quali i sintomi, come intervenire? Esistono rimedi naturali al di là del classico collirio con antibiotico?

Un virus, ma anche un batterio, una allergia, una irritazione da fumo o da altri agenti inquinanti possono provocarla e può accompagnare un raffreddore, una malattia esantematica (il morbillo in primis) o l'irritazione dovuta a esposizioni alla luce naturale o artificiale molto intense.

La congiuntivite può colpire sia adulti che bambini e ed è sempre, in ogni caso, contagiosa, per cui sarebbe bene procedere sin da subito a una terapia efficace (ma spesso si riesce anche ad evitare il ricorso a farmaci). Maggiormente esposti al contagio sono, ovviamente, i bambini che frequentano gli asili nido o la scuola materna, quelli allergici o i bambini che hanno gli occhi particolarmente delicati, come gli occhi chiari.

Le cause delle congiuntiviti nei bambini sono per lo più di tre diversi tipi: batteriche, virali, allergiche. Più frequente è la forma batterica per la facilità di contagio, mentre le forme virali sono principalmente riconducibili a infezioni da herpes e la allergica è correlata all’aumento generale delle allergie e colpisce entrambi gli occhi.

Congiuntivite virale

La congiuntivite virale può anche interessare un occhio solo (come anche le altre forme di congiuntiviti) e di norma produce un’emissione di sostanze acquose dall’occhio. In più può essere connessa al raffreddore o ai sintomi di un’infezione respiratoria, come il mal di gola.

Congiuntivite allergica

La congiuntivite allergica colpisce tutti e due gli occhi e altro non è che una delle risposte del nostro organismo a un fattore che scatena l’allergia (gli acari della polvere, per esempio). Contro gli allergeni l’organismo crea un anticorpo detto immunoglobulina E (IgE) che fa sì che delle cellule della mucosa oculare e delle vie respiratorie rilascino delle sostanze infiammatorie, come l’istamina. Il rilascio di istamina nell’organismo può produrre diversi sintomi, tra cui proprio la congiuntivite.

Congiuntivite, i sintomi

I sintomi della congiuntivite sono:

- occhi molto arrossati e gonfi
- secrezioni
- fotofobia (fastidio durante l’esposizione alla luce)
- forte prurito
- eccessiva lacrimazione

In caso di congiuntivite allergica, al forte prurito e alla lacrimazione intensa si aggiungono probabilmente anche starnuti e naso colante.

Congiuntivite nei bambini

La congiuntivite non è difficile da debellare, soprattutto se presa al suo stadio iniziale, il che consente nella maggior parte dei casi anche di non far ricorso ai farmaci. E questo giova soprattutto ai più piccoli.

Quando avete bambini, ciò che dovete sempre tenere in casa sono garze sterili e acqua fisiologica. Per cui, ogni volta che notate la presenza di un po’ di muco giallo, pulite gli occhietti proprio con questi due strumenti fin quando non avrete eliminato tutte le secrezioni.

Se il piccolo prova eccessivo prurito (si sfrega gli occhi di continuo), per lenire il disturbo, preparate della camomilla e, una volta tiepida, passatela sugli occhi con una pezzo di garza, lasciando penetrare la camomilla tra le palpebre. La camomilla infatti è un valido decongestionante naturale e placa il prurito. Evitate l’esposizione alla luce e i colpi di vento che potrebbero aggravare la situazione. Se proprio la congiuntivite non va via, nel caso della forma virale in genere si ricorre a colliri antibiotici e anti-infiammatori , in caso di congiuntivite allergica a colliri antistaminici. Ma sempre va prima consultato il pediatra.

Inoltre, nei giorni in cui il vostro piccolo ha la congiuntivite, ricordatevi che non deve stare a contatto con altri bambini e di lavargli spesso le manine. Utilizzare asciugamani monouso e ponete maggiore attenzione al lavaggio dei panni (soprattutto federe e lenzuola).

Congiuntivite, altri rimedi naturali

Sapevate che nei neonati uno dei metodi più efficaci contro la congiuntivite è il latte materno? Dalle fantastiche proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, il latte di mamma può infatti risolvere le congiuntiviti (oltre ai arrossamenti da freddo, agli occhi appiccicosi e agli occhi arrossati a causa di sfregamento). Se siete neomamme potete così provare ad applicare un po’ di latte negli occhi del bebè: le immunoglobine (anticorpi) IgA in esso contenute sarebbero infatti in grado di proteggere la congiuntiva.

Oltre alla camomilla, poi, anche gli impacchi di tè possono tenere a bada la congiuntivite, così come quelli di malva e di eufrasia. Qui potete trovare tutti i nostri consigli per curare la congiuntivite con rimedi naturali. 

Germana Carillo

LEGGI anche:

CONGIUNTIVITE: 10 RIMEDI NATURALI

...continua sulla fonte http://ift.tt/1QbJcO1 che ringraziamo. http://ift.tt/1S0yKh0

La nostra Associazione Culturale

Visita anche il nostro





Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"



youtube.com/FinestraLiberaEu1 clicca qui!
Contatti: segreteria.atma@gmail.com

Popular Posts

Social

Instagram


Radio


clicca qui
versione MP3 server clicca qui


Post Archivio

Visualizzazioni di pagine: ultimo mese

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità (è solo un aggregatore). Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Immagini e testi pubblicati sono tratti da Internet o di proprietà di chi le invia e quindi valutati di pubblico dominio (è consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro), in caso contrario contattarci (finestralibera@gmail.com) per l'immediata rimozione.