Europa segreteria.atma@gmail.com +13017448259 mutantitv

Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"

giovedì 17 marzo 2016

Pasqua: le tradizioni in giro per l'Europa che (forse) non conosci

osterhase 00

La Pasqua si avvicina, con il suo carico di riti e simboli, che ogni anno si ripetono ma che variano sensibilmente di regione in regione, legandosi indissolubilmente a culture e tradizioni locali. Per questo vi proponiamo un breve viaggio tra le usanze pasquali in voga al di fuori dei confini nazionali italiani, sperando di riuscire a solleticare la vostra curiosità.

Se in alcuni luoghi predominano riti e celebrazioni religiose (come nel caso della Semana Santa spagnola, che ogni anno attrae tantissimi turisti), in altri assistiamo ad una curiosa contaminazione con antiche credenze pagane e con gesti che evocano l’arrivo della primavera e, con essa, la rinascita della vita e della natura. E non mancano le tradizioni che coinvolgono i bambini, tra uova da colorare, coniglietti e... campane!

Germania

Come accade anche altrove, la tradizione pasquale tedesca prevede che i bambini si divertano a dare la caccia alle uova, che possono essere sia sode, con i gusci variopinti, che di cioccolato, come accade sempre più spesso. Le uova vengono nascoste da un coniglietto birichino, l’Osterhase, che è il simbolo per eccellenza della Pasqua e che spesso viene riprodotto anche nelle decorazioni per la casa.

Un’antica tradizione, diffusa soprattutto nei Land più settentrionali (ma anche in Olanda, Danimarca e Scandinavia), è quella dei falò di Pasqua, le cui ceneri vengono sparse sui campi per segnare l'arrivo della primavera e propiziare i raccolti. In questo periodo, sulle tavole tedesche domina l’agnello, tanto che anche i dolci che si consumano nel giorno di Pasqua hanno questa forma. Tra le decorazioni per la casa sono diffusi i cosiddetti "alberelli di Pasqua", dei rametti fioriti e degli arbusti che vengono addobbati con piccole uova colorate.

Danimarca

Anche qui, i bambini danno la caccia alle uova. Tra le decorazioni per la casa, troviamo non solo gli alberelli pasquali, ma anche delle corone di fiori e foglie da appendere alle porte, spesso di colore giallo. La festa viene celebrata anche con una birra speciale, prodotta appositamente, la Påske Bryg.

Olanda

Le tradizioni olandesi sono più o meno analoghe a quelle tedesche e danesi, con l'aggiunta della cosiddetta "lotta delle uova": due uova sode vengono battute l'una contro l'altra e la sfida viene persa da chi ha in mano l'uovo che si rompe per primo. Il dolce pasquale per eccellenza è il Paasbrod, un tipico pane all’uvetta.

Francia

pasqua parigi

Photo Credit

Il giorno di Pasqua i bimbi francesi se ne stanno con il naso all'insù a scrutare il cielo, in attesa del ritorno delle campane: secondo la tradizione, infatti, tutte le campane volano a Roma il venerdì santo, tanto che non è più possibile sentirle suonare, e ritornano a casa per la Domenica di Risurrezione. E sono proprio le campane che, mentre volano, lasciano cadere a terra le uova che i bimbi dovranno trovare.

Svezia

pasqua svezia

Photo Credit

In Scandinavia le tradizioni pasquali si fondono con credenze e rituali precristiani, spesso legati alla paura delle streghe e del diavolo. In questo periodo, ad esempio, non è raro incontrare in strada dei gruppi di bimbe vestite da streghe, talvolta con i volti sporchi di fuliggine, che chiedono ai passanti una moneta o una caramella. In alcune zone vengono anche accesi dei fuochi, con l’intento di tenere le streghe alla larga. La domenica delle Palme è caratterizzata dalla benedizione dei gattici, i rami di pioppo, dalle gemme bianche e setose.

Finlandia

pasqua finalndia

Photo Credit

Le tradizioni finlandesi sono analoghe a quelle svedesi. I piatti tipici del pranzo pasquale sono il Pasha, un dessert al formaggio, e il Mämmi, un budino a base di farina di segale, scorza di arancia e melassa.

Austria

pasqua europa

Oltre alla caccia alle uova e alla decorazione della casa, in Austria si è ormai affermata la tradizione dei mercatini pasquali che, con i loro colori e la loro allegria, abbelliscono le città, richiamando quelli natalizi.

Bulgaria

pasqua bulgaria

Photo Credit

L’arrivo della Pasqua viene celebrato scambiandosi uova sode dai gusci colorati, con una prevalenza del rosso, che è considerato di buon auspicio per la salute. Le uova vengono consumate insieme al Kozunak, un pane dolce aromatizzato alla vaniglia.

Russia

pasqua russia

Il colore della Pasqua è il rosso, a simboleggiare la nuova vita ottenuta dagli uomini grazie al sacrificio di Cristo. La mezzanotte di Pasqua (che gli ortodossi celebrano in una data diversa rispetto ai cattolici) viene accolta con suoni di campane, inni e fuochi artificiali. Tra le tradizioni pasquali non religiose c’è la cena della domenica, nel corso della quale sono consumati diversi tipi di carne, pesce e funghi e, soprattutto, il Pabcha, una pietanza a base di formaggio, e il Kulitch, una specie di panettone pasquale, dalla caratteristica forma cilindrica. La tradizione vuole che la Pasqua sia un momento per ricordare i propri defunti e recarsi al cimitero a visitarli: e tra le consuetudini pasquali c’è anche quella di consumare un pic-nic sulla tomba dei propri cari o di lasciarvi del cibo.

Inghilterra

La tradizione vuole che il giovedì santo sia dedicato alle attività caritatevoli e alla beneficenza. Il dolce tipico della Pasqua è l’Hot cross bun, un panino aromatizzato alla cannella e all’uvetta, sormontato da una croce di glassa di zucchero, per ricordare la passione di Cristo. Oltre alla caccia alle uova, in alcune zone si svolgono delle vere proprie competizioni con le uova, che devono essere fatte rotolare lungo un percorso, rimanendo integre.

Polonia

{youtube}9O35RjKvR5I{/youtube}

Oltre alle celebrazioni religiose, molto sentite, c’è un’usanza davvero particolare che riguarda il giorno di Pasquetta, con il lancio di gavettoni a familiari, conoscenti e anche a perfetti sconosciuti.

Ungheria

pasqua ungheria

Photo Credit

Anche in Ungheria si lanciano i gavettoni, ma sono indirizzati esclusivamente alle ragazze (non a caso si parla di "annaffiatura delle ragazze"): nella maggior parte dei casi si tratta di una spruzzata d’acqua, più che di una vere e propria secchiata, e pare che abbia origine da un antico rito di fertilità.

Slovacchia e Repubblica Ceca

pasqua repubblica ceca

Photo Credit

Il Lunedì dell’Angelo, in Slovacchia e Repubblica Ceca vige la tradizione per cui i maschi colpiscano con un ramo di salice il fondoschiena di qualsiasi donna capiti loro a tiro: dato che il salice è il primo albero a fiorire in primavera, anche questa curiosa pratica deriverebbe da un rito di fertilità.

Spagna

pasqua spagna

La Semana Santa è un momento molto sentito, nel corso del quale si succedono riti, celebrazioni e processioni così spettacolari da attrarre ogni anno turisti da tutto il mondo. Particolarmente suggestive sono le processioni che si svolgono a Siviglia, in Andalusia, animate dai membri delle confraternite e nel corso delle quali vengono portate nelle strade delle statue riccamente adornate, che rievocano il dolore della Madonna e la passione di Cristo. Tra i dolci tipici di questo periodo, troviamo le Torrijas, delle fette di pane inzuppate nel latte, fritte e poi cosparse con uno sciroppo dolce, e la Mona de Pascua, una torta a base di mandorle e cioccolato.

Lisa Vagnozzi

Photo Credits

LEGGI anche

Cudduraci calabresi, la ricetta del tradizionale dolce pasquale

Torta pasqualina: la ricetta tradizionale per prepararla in casa (e le varianti)

Pranzo di Pasqua: 10 alternative cruelty free all'agnello

...continua sulla fonte http://ift.tt/1ManltT che ringraziamo. http://ift.tt/1WsImke

La nostra Associazione Culturale

Visita anche il nostro





Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"



youtube.com/FinestraLiberaEu1 clicca qui!
Contatti: segreteria.atma@gmail.com

Popular Posts

Social

Instagram


Radio


clicca qui
versione MP3 server clicca qui


Post Archivio

Visualizzazioni di pagine: ultimo mese

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità (è solo un aggregatore). Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Immagini e testi pubblicati sono tratti da Internet o di proprietà di chi le invia e quindi valutati di pubblico dominio (è consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro), in caso contrario contattarci (finestralibera@gmail.com) per l'immediata rimozione.