Europa segreteria.atma@gmail.com +13017448259 mutantitv

Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"

mercoledì 16 marzo 2016

Racconto choc di una donna: “Lavaggio dal parrucchiere mi ha causato un ictus”

lavaggio-parrucchiere

Quando ha deciso di andare a farsi la piega da un parrucchiere di San Diego, Elizabeth Smith non poteva sapere che quello shampoo le avrebbe causato un ictus.

E’ successo a gennaio del 2014: otto giorni dopo la visita dal parrucchiere Elizabeth ha cominciato a sentirsi male e solo un intervento d’urgenza l’ha salvata da morte certa. I medici hanno parlato di “ictus da salone di bellezza”, una sindrome rara ma possibile che avviene quando il lavandino per lo shampoo non è regolabile: succede che le arterie del collo possono dilatarsi o addirittura rompersi per la troppa estensione, il che provoca l’ictus a causa di anomalie del flusso di sangue che arriva al cervello.

«All’inizio ero un po’ scettica sul fatto che fosse stato il lavaggio a provocare l’ictus – spiega Elizabeth a Buzzfeed – così ho chiesto alle mie amiche di chiedere ai loro parrucchieri ed è venuto fuori che l’80% dei saloni è al corrente della possibilità di ictus. Così ho pensato “se lo sanno tutti e non fanno niente c’è qualcosa che non va”». E’ sufficiente stare attenti alle sedie del lavaggio: se sono regolabili tutto sotto controllo, altrimenti non c’è da fidarsi. La Smith, intanto, ha fatto causa al salone di bellezza per essere risarcita.

WhatsAppEmailCondividi



from Gazzettino web http://ift.tt/1S3JWaI
via IFTTT http://ift.tt/1ptE0iv

La nostra Associazione Culturale

Visita anche il nostro





Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"



youtube.com/FinestraLiberaEu1 clicca qui!
Contatti: segreteria.atma@gmail.com

Popular Posts

Social

Instagram


Radio


clicca qui
versione MP3 server clicca qui


Post Archivio

Visualizzazioni di pagine: ultimo mese

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità (è solo un aggregatore). Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Immagini e testi pubblicati sono tratti da Internet o di proprietà di chi le invia e quindi valutati di pubblico dominio (è consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro), in caso contrario contattarci (finestralibera@gmail.com) per l'immediata rimozione.