Europa segreteria.atma@gmail.com +13017448259 mutantitv

Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"

mercoledì 13 aprile 2016

Ischia: come risparmiare e visitarla senza spendere una fortuna

isola di ischia5

Ischia è un’isola dell’arcipelago delle isole Flegree, conosciuta oltre che le sue spiagge e il suo paesaggio aragonese anche per le terme curative.

Ischia si trova nell’estremità settentrionale del golfo di Napoli e chi va a visitarla, non perde l’occasione di fare un salto anche nelle isole vicine: Procida e Vivara. Ischia è la maggiore ed è la terza più popolosa isola italiana dopo Sicilia e Sardegna.

E’ un’isola molto turistica, i prezzi sono simili a qualsiasi altro luogo in cui soprattutto in primavera ed in estate, non manca il divertimento a due passi dalle spiagge e dal mare.

Ecco alcuni suggerimenti per visitare Ischia senza spendere una fortuna.

Ischia, cosa visitare

Il Castello Aragonese ed il borgo antico di Ischia Ponte

L'isolotto su cui sorge il Castello Aragonese è collegato con un istmo all'antico borgo di mare di Ischia Ponte o borgo di Celsa. La fortezza che risale al V secolo è stata un luogo strategico dal punto di vista politico e militare, ma anche scenario di matrimoni nobili e incontri letterari.

isola di ischiaFoto: www.wikiwand.com

Il Porto e l'antica Villa de' Bagni

Il porto di Ischia è stato fatto costruire da Ferdinando II di Borbone, re delle Due Sicilie, che dà incarico di trasformare l’antico lago vulcanico in porto per facilitare il suo arrivo nell’isola. Nell’arco di pochi decenni, l’immagine della piccola Villa de'Bagni cambia: da luogo delle sorgenti, con vasche a cielo aperto a capitale dell’isola. Nascono nuovi edifici, soprattutto lungo l’arteria principale, corso Vittoria Colonna, mentre piazza Croce diventa il punto di incontro, cuore della vita e delle attività.

isola di ischia2Foto: www.comuneischia.it

Cartaromana

La baia di Cartaromana si trova a Ischia Ponte ed è una bellissima spiaggia con caratteristici scogli. E’ famosa per la storia che la ricollega all’antica Aenaria, florido insediamento romano, oggi sommerso nelle acque della baia. Dai reperti, si evince la presenza di fabbriche e terrecotte e di botteghe per la lavorazione dei metalli.Tra il 130 e il 150 d.C., Aenaria scompare bruscamente, sommersa da una colata lavica.

isola di ischia3

L'acquedotto

L'acquedotto, detto dei Pilastri, si trova al confine tra il Comune d'Ischia ed il Comune di Barano. Esso viene iniziato dal cavaliere Orazio Tuttavilla nel 1580, ma i lavori si interrompono e restano sospesi per quasi un secolo, fino al 1673 quando mons. Girolamo Rocca riprende l'esecuzione dell'opera volta a portare a Ischia Ponte l'acqua della sorgente di Buceto.

isola di ischia4Foto: Wikipedia

Come raggiungere Ischia

Per risparmiare è preferibile affidarsi ad aliscafi e traghetti. Ischia è infatti raggiungibile via aliscafo da Napoli: sia all'andata che al ritorno, consigliamo di raggiungere il terminal d’imbarco con circa trenta minuti d’anticipo.

Nei weekend o durante le feste, meglio fare il biglietto online. Altra alternativa, è il traghetto da Napoli e Pozzuoli, da dove è possibile prenotare l’imbarco degli autoveicoli via telefono o internet.

I prezzi degli aliscafi variano a seconda della compagnia e vanno dai 17.60euro solo andata ai 35,20 andata e ritorno. Esistono tariffe e sconti speciali per famiglie, residenti e bambini.

Raggiungere Ischia in auto è possibile ma è sconsigliato, sia per le limitazioni di traffico che vigono sull’isola sia perché il paesaggio permette di fare passeggiate ed escursioni a piedi e in bicicletta.

isola di ischia6

Dove dormire e mangiare low cost a Ischia

Ischia è un’isola molto turistica per cui le strutture ricettive sono tantissime, è chiaro che le tariffe cambiano anche in base alla zona in cui si vuole soggiornare.

Per esempio, le famiglie e tutti coloro che vogliono tranquillità, mare, sole e spiaggia possono scegliere la zona di Sant’angelo che accoglie una splendida baia. Qui ci sono beb più economici rispetto ai classici hotel.

A Ischia Ponte, vicino al Castello aragonese i prezzi ovviamente salgono, ma d’altronde siamo anche vicini a una delle attrazioni più belle di Ischia. Qui potete trovare parecchi locali e discoteche. Mai come Forio d’Ischia però. Per fare un giro tra giardini, ville, il museo dedicato a Luchino Visconti non potete non passare da qua.

Una delle cose belle d’Ischia è insomma quella che mette d’accordo tutti: chi vuole risparmiare qual cosina e chi vuole concedersi qualche lusso in più.

Stesso discorso vale su dove mangiare risparmiando a Ischia. I locali dove mangiare a Ischia Porto con un buon rapporto qualità prezzo non mancano. Da non perdere ovviamente la pizza napoletana. 

isola di ischia7

Ischia, consigli di viaggio

Il sito del Comune di Ischia consiglia di visitare l’isola nel mese di maggio, quando essa si svela all’isola colorandosi con una fioritura unica. I più impavidi in questo periodo dell’anno iniziano anche la loro stagione balneare o si godono saune naturali nelle conche d’acqua termale, a due passi da mare.

Anche giugno e settembre, senza l’affollamento tipico dell’estate, sono dei buoni momenti. Il resto dell’anno è dedicato a un tipo di turismo termale.

Tra i consigli c’è poi quello che noi di greenMe.it diamo sempre: ovvero quello lasciare a casa l’auto (quando è possibile) e dedicarsi interamente alla natura, affittando una bicicletta o facendo delle salutari escursioni a piedi.

Dominella Trunfio

LEGGI anche:

frecciaISOLE TREMITI: TUTTO QUELLO CHE DOVETE SAPERE PRIMA DI VISITARLE

frecciaFAVIGNANA: COME RISPARMIARE E VISITARLA SENZA SPENDERE UNA FORTUNA

...continua sulla fonte http://ift.tt/1qHtB34 che ringraziamo. http://ift.tt/1Q6kHRh

La nostra Associazione Culturale

Visita anche il nostro





Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"



youtube.com/FinestraLiberaEu1 clicca qui!
Contatti: segreteria.atma@gmail.com

Popular Posts

Social

Instagram


Radio


clicca qui
versione MP3 server clicca qui


Post Archivio

Visualizzazioni di pagine: ultimo mese

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità (è solo un aggregatore). Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Immagini e testi pubblicati sono tratti da Internet o di proprietà di chi le invia e quindi valutati di pubblico dominio (è consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro), in caso contrario contattarci (finestralibera@gmail.com) per l'immediata rimozione.