Europa segreteria.atma@gmail.com +13017448259 mutantitv

Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"

mercoledì 27 aprile 2016

Panace di Mantegazza: attenti alla pianta infestante che provoca lesioni della pelle

panace di mantegazza 1

La panace di Mantegazza o di Mantegazzi (Heracleum mantegazzianum L.) è una pianta erbacea a cui è necessario fare molta attenzione perché, se viene toccata, può causare gravi lesioni sulla pelle.

Fa parte della famiglia delle ombrellifere e può superare i 2 metri di altezza. Presenta foglie di grandi dimensioni i cui piccioli sono ricchi di aculei. Si tratta di una pianta invasiva originaria del Caucaso che fu portata in Europa a scopo ornamentale.

La panace di Mantegazza è presente in alcune regioni d’Italia con diffusione lungo i corsi d’acqua, nei prati e nei luoghi incolti. La sua pericolosità porta periodicamente all’avvio di campagne che ne prevedono l’eliminazione.

La si trova in Lombardia e non solo. L’Orto Botanico di Bergamo la segnala in Val Seriana, tra Ponte Nossa e Clusone. Altre regioni dove potreste incontrare questa pianta sono Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria, e più raramente Veneto e Trentino.

Rimozione della panace di Mantegazza

Questa pianta non va toccata assolutamente. L’eliminazione della panace di Mantegazza deve avvenire indossando delle protezioni e la rimozione dovrebbe riguardare soprattutto parchi e giardini, con particolare attenzione ai luoghi frequentati dai bambini. L’ideale sarebbe bruciare la pianta dopo averla rimossa o consegnarla ai servizi di incenerimento rifiuti. Nel caso si avvistasse la pianta il consiglio è di segnalare la sua presenza presso il relativo Comune di competenza.

panace di mantegazza 2

Panace di Mantegazza, quali sono i rischi

La panace di Mantegazza è una pianta pericolosa per la pelle e per gli occhi. Dopo il contatto con la piante e in seguito all’esposizione a radiazione solare diretta o a raggi U.V. compaiono gravi infiammazioni della pelle con estese lesioni bollose. Il rischio è che rimangano delle cicatrici permanenti. Il contatto della linfa della pianta con gli occhi può causare cecità temporanea o anche permanenti.

L’Orto Botanico di Bergamo spiega che queste reazioni sono dovute alla presenza, nelle foglie, nei fiori, nei semi, nel tronco e nella radice di derivati furocumarinici che sono in grado di penetrare nel nucleo delle cellule epiteliali e legarsi al DNA uccidendo le cellule.

panace di mantegazza 3

Cosa fare in caso di contatto

Cosa fare se si dovesse entrare in contatto con la panace di Mantegazza? Il consiglio è di lavare la pelle con acqua e sapone e di rimanere al riparo dal sole per alcuni giorni, se non per settimane. In ogni caso è bene consultare subito il proprio medico e, anche in caso di dubbio sull'avvenuto contatto con la panace di Mantegazza, recarsi al Pronto Soccorso.

panace di mantegazza 4

Se avvistate la panace di Mantegazza o se credete di trovarvi di fronte ad una pianta potenzialmente pericolosa, non toccatela e, se potete, fotografatela per segnalarne la presenza e per consentirne il riconoscimento, rivolgendovi al Comune e alle autorità locali per la protezione forestale e per la cura del verde pubblico.

panace

Marta Albè

Fonte foto: Wikipedia

Leggi anche:

LE 10 PIANTE PIU' VELENOSE

10 PIANTE VELENOSE PER I GATTI

15 PIANTE DA APPARTAMENTO CHE DEPURANO L'ARIA DI CASA

...continua sulla fonte http://ift.tt/1NSoPVr che ringraziamo. http://ift.tt/1YTfBxN

La nostra Associazione Culturale

Visita anche il nostro





Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"



youtube.com/FinestraLiberaEu1 clicca qui!
Contatti: segreteria.atma@gmail.com

Popular Posts

Social

Instagram


Radio


clicca qui
versione MP3 server clicca qui


Post Archivio

Visualizzazioni di pagine: ultimo mese

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità (è solo un aggregatore). Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Immagini e testi pubblicati sono tratti da Internet o di proprietà di chi le invia e quindi valutati di pubblico dominio (è consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro), in caso contrario contattarci (finestralibera@gmail.com) per l'immediata rimozione.