Europa segreteria.atma@gmail.com +13017448259 mutantitv

Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"

lunedì 23 maggio 2016

Gli alberi di notte vanno a dormire, un nuovo studio lo dimostra (FOTO)

alberi dormire

La maggior parte degli esseri viventi adatta il proprio ritmo di attività all’alternanza tra giorno e notte e gli alberi non fanno eccezione. Ad esempio per quanto riguarda i fiori sui rami possiamo osservare che le loro corolle si chiudono alla sera per poi riaprirsi al mattino.

Da tempo gli scienziati stanno cercando di approfondire il fenomeno e ora i ricercatori dell’Università di Vienna hanno capito che tra il giorno e la notte esitono dei cambiamenti sistematici nella vita degli alberi.

Osservando gli alberi e con le necessarie misurazioni i ricercatori hanno scoperto che durante la notte i rami tendono a ricadere verso il basso di circa 10 centimetri. Nelle prime ore del mattino tutto ritorna nella posizione originaria.

I ricercatori hanno potuto descrivere il fenomeno fissando dei punti di scansione laser. Per quanto riguarda la notte ora parlano di ‘riposo degli alberi’. Le misurazioni continueranno su altri alberi per proseguire con le verifiche.

alberi notte

Fonte foto: TuWien

Lo studio in questione è stato pubblicato sulla rivista Frontiers in Plant Science e al momento ha riguardato in particolare gli alberi di betulla. Le osservazioni hanno permesso di verificare il cambiamento di posizione di foglie e rami durante la notte.

alberi dormire notte

Gli alberi studiati si trovavano in Austria e in Finlandia. Le osservazioni sono avvenute in notti senza vento e in prossimità dell’equinozio solare per garantire una lunghezza simile del dì e della notte. Poche ore prima dell’alba i rami tendevano a scendere più in basso per poi tornare nella posizione originaria dopo poche ore.

alberi di notte
alberi dormire notte 2

Secondo i ricercatori l’effetto della caduta potrebbe essere dovuto ad una riduzione della pressione dell’acqua all’interno dell’albero e ad alcuni fenomeni legati alla fotosintesi. Seguiranno nuovi studi per comprendere se l’idea del ritmo circadiano possa applicarsi ad altre specie di alberi. Gli scienziati sono ottimisti e pensano che questo fenomeno riguardi anche altre piante.

Marta Albè

Leggi anche:

 
 
...continua sulla fonte http://ift.tt/1TEBXDB che ringraziamo. http://ift.tt/1TEJjqA

La nostra Associazione Culturale

Visita anche il nostro





Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"



youtube.com/FinestraLiberaEu1 clicca qui!
Contatti: segreteria.atma@gmail.com

Popular Posts

Social

Instagram


Radio


clicca qui
versione MP3 server clicca qui


Post Archivio

Visualizzazioni di pagine: ultimo mese

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità (è solo un aggregatore). Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Immagini e testi pubblicati sono tratti da Internet o di proprietà di chi le invia e quindi valutati di pubblico dominio (è consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro), in caso contrario contattarci (finestralibera@gmail.com) per l'immediata rimozione.