Europa segreteria.atma@gmail.com +13017448259 mutantitv

Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"

venerdì 20 maggio 2016

Melanzane sott'olio: la ricetta e i trucchi per conservarle (VIDEO)

In questo modo potrete evitare gli sprechi alimentari e dare vita a delle ottime conserve di melanzane, per voi o da regalare.

Con le melanzane potrete preparare tante ricette davvero saporite e le vostre melanzane sott’olio fatte in casa potranno dare un tocco di gusto in più ai vostri piatti. Ad esempio, potrete servire le melanzane sott’olio sia come antipasto che come contorno

Ecco la ricetta per preparare in casa le melanzane sott’olio e i trucchi per conservarle.

Per preparare le melanzane sott’olio vi serviranno:

2 kg di melanzane
2 litri d’acqua
1 litro di olio extravergine d’oliva
½ litro di aceto di vino bianco
1 bel ciuffo di prezzemolo fresco
Origano e timo a piacere
1 peperoncino (se amate il piccante)
1 spicchio d’aglio (facoltativo)
Sale grosso e sale fino

1) Lavate le melanzane, sbucciatele e tagliatele a fette spesse circa mezzo centimetro.

2) Disponete le fette di melanzane in uno o più scolapasta, ricopritele con il sale grosso e con un telo pulito. Sormontatele con un peso, ad esempio con una pentola. Questa fase fa in modo che le melanzane perdano l’acqua di vegetazione. Lasciatele riposare così per almeno 3 ore ma potete anche prolungare il riposo anche fino a un giorno intero a seconda del tempo che avete a disposizione.

3) Risciacquate bene le melanzane per eliminare il sale, asciugatele e poi tagliatele a bastoncini.

4) Portate ad ebollizione 2 litri d’acqua e mezzo litro d’aceto. Cuocete le melanzane nel liquido bollente per circa 5 minuti. Quindi scolatele, distribuitele su vassoi o piatti piani e lasciatele raffreddare. Condite le melanzane con sale, olio e erbe aromatiche.

5) Solo quando le melanzane saranno fredde potrete iniziare a versarle nei barattoli di vetro. La raccomandazione è di sterilizzare i barattoli di vetro in acqua bollente per 15 minuti.

6) Quando i barattoli saranno pronti e ben asciutti, iniziate a riempirli con le melanzane alternandole con le erbe aromatiche che avrete scelto e colmate i barattoli con l’olio d’oliva in modo che compra sempre completamente tutta la superficie delle melanzane.

7) Lasciate riposare le melanzane così senza chiudere ermeticamente in barattoli per 12 ore. Noterete che nel frattempo assorbiranno un po’ d’olio. Quindi prima di chiudere definitivamente i barattoli rabboccateli con altro olio. E’ importantissimo che l’olio copra molto bene le melanzane per garantire la corretta conservazione. Se vi piacciono, potete aggiungere nei barattoli anche aglio e peperoncino. Vi suggeriamo di riempire i barattoli con l'olio praticamente quasi fino all'orlo.

8) A questo punto non vi resta che chiudere bene i barattoli e lasciarli riposare in dispensa per qualche settimana in modo che le vostre melanzane sott’olio si insaporiscano al meglio. Otterrete circa 2 o 3 barattoli di melanzane sott'olio da 500 grammi ma potrete utilizzare dei barattoli più piccoli, che sono comodi per essere sicuri di consumare tutte le melanzane sott'olio in breve tempo dopo averle aperte.

Per preparare in casa le melanzane sott’olio con una ricetta diversa potete seguire passo dopo passo questo video.

{youtube}17FiZ02a7ng{/youtube}

Come conservare le melanzane sott’olio

Una volta che i vostri barattoli di melanzane sott’olio saranno pronti e ben chiusi, il luogo ideale per conservarle è una cantina oppure una dispensa che sia abbastanza fresca e dove in ogni caso l’umidità non sia eccessiva.

L’ideale è conservare le melanzane sott’olio in un luogo fresco e asciutto per 3 mesi prima di assaggiarle.

Come conservare le melanzane sott’olio una volta aperte? Per le melanzane sott’olio che avrete preparato e poi aperto per consumarle valgono le stesse regole che dovremmo rispettare per ogni tipo di conserva sottovetro.

A questo proposito abbiamo chiesto a Maria Chiara Venturini, tecnologa alimentare, cosa fare con le conserve una volta aperte quando il contenuto del barattolo non è ancora terminato.

In particolare l’esperta raccomanda di riporre i barattoli delle conserve in frigorifero dopo averle aperte e di consumarle entro una settimana. Se doveste notare della muffa o odori strani nei barattoli delle vostre conserve fatte in casa o acquistate il consiglio è di non mangiarle e, nel caso dell’autoproduzione, di cercare di seguire sempre al meglio tutte le regole di igiene durante la preparazione.

Per saperne di più guardate il nostro video.

{youtube}YaLE5SP2aQw{/youtube}

Marta Albè

Leggi anche:

frecciaCONSERVE BIO: CREMA DI MELANZANE FATTA IN CASA

frecciaMELANZANE: 10 RICETTE PER GUSTARLE AL MEGLIO

...continua sulla fonte http://ift.tt/1NBzcCh che ringraziamo. http://ift.tt/1WGd5NV

La nostra Associazione Culturale

Visita anche il nostro





Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"



youtube.com/FinestraLiberaEu1 clicca qui!
Contatti: segreteria.atma@gmail.com

Popular Posts

Social

Instagram


Radio


clicca qui
versione MP3 server clicca qui


Post Archivio

Visualizzazioni di pagine: ultimo mese

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità (è solo un aggregatore). Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Immagini e testi pubblicati sono tratti da Internet o di proprietà di chi le invia e quindi valutati di pubblico dominio (è consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro), in caso contrario contattarci (finestralibera@gmail.com) per l'immediata rimozione.